Nel 2023 e negli anni precedenti non vi sono atti di accertamento di violazioni.